Industria 4.0: come cambia la produzione con lo Smart Manufacturing

Industria 4.0 è un nuovo paradigma industriale che prevede un insieme di tecnologie e processi che rendono automatizzata ed interconnessa la produzione in fabbrica. Ciò è reso possibile grazie alla maturazione e la messa a fattor comune di una serie di tecnologie abilitanti che spingono l’industria manifatturiera verso una nuova rivoluzione sistemica, per l’appunto la Quarta.

Nello specifico, i principali trend di cambiamento sono: l’impiego sempre più pervasivo di informazioni, di tecnologie computazionali e di analisi dei dati; l’utilizzo di mezzi di produzione interconnessi e comunicanti; l’aumento del numero di dati sui macchinari e sui prodotti; le richieste dei clienti orientate sempre più alla personalizzazione degli output.

Questo orientamento porterà l’industria del futuro a diventare “Smart”: le nuove tecnologie produttive favoriranno la collaborazione tra operatori, strumenti e macchine attraverso la creazione di sistemi cyber-fisici (CPS). La tendenza all’automazione comporta l’utilizzo di nuove tecnologie che aumentano la qualità e la produttività degli impianti e che portano ad un miglioramento delle condizioni di lavoro. I nuovi impianti, inoltre, saranno più performanti e ridurranno gli sprechi di energia.

Nome e Cognome (richiesto)
Email (richiesto)
Telefono (richiesto)
Oggetto
Il tuo messaggio (richiesto)
Acconsento al trattamento dei miei dati secondo la normativa sulla privacy d.lgs. 196/2003. Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003, si potranno esercitare i relativi diritti, fra cui consultare, modificare, cancellare i dati o opporsi al loro trattamento per fini di invio di materiale informativo e pubblicitario rivolgendosi all'ufficio Clienti di One Team Srl, titolare trattamento dei dati. marketing@oneteam.it (richiesto)
SI

La value proposition di One Team

In questo scenario in rapida evoluzione, One Team è all’avanguardia nel proporre soluzioni che permettano ai propri clienti di attrezzarsi e cogliere i benefici dello Smart Manufacturing. In particolare, le soluzioni 4.0 in cui One Team è specializzata sono:

Industrial Internet of things, ovvero l’ottimizzazione dell’efficacia operativa e della produzione industriale attraverso l’analisi prestazionale delle macchine e la comunicazione tra gli elementi della produzione.
Big Data Analytics, ovvero la gestione di grandissime quantità di dati che permettono di fare previsioni o predizioni e da cui è possibile ricavare intuizioni efficaci.
Manutenzione predittiva, ovvero la misurazione di alcuni parametri estrapolati attraverso modelli matematici al fine di individuare il tempo residuo prima che si verifichi un guasto ad un impianto o ad un macchinario.
Simulation, ovvero l’utilizzo di software che permettono di ottimizzare il processo di progettazione (un esempio è il layout 3D di impianti), minimizzando gli errori e riducendo il carico di lavoro non preventivato.
Cloud, ovvero la gestione di una mole di dati attraverso sistemi aperti che favoriscono la collaborazione fra gli utenti.
Augmented reality, ovvero l’utilizzo di sistemi di visione che permettono, attraverso un modello CAD 3D, di supportare le fasi di progettazione e creazione di edifici e infrastrutture, migliorando la comunicazione e la comprensione tra tutti gli attori coinvolti nel progetto.

The Future of Making Things

Nella sua versione tradizionale, il product lifecycle si presenta come un processo lineare in cui ogni fase è caratterizzata da attività standardizzate: concept, progettazione, produzione, vendita, utilizzo e dismissione del bene rappresentano, infatti, step a sé stanti. Le innovazioni introdotte da Industria 4.0 consistono nel rendere questo processo più flessibile e agile, con attività sempre più interconnesse e integrate fra di loro. Nel nuovo paradigma 4.0, quindi, le fasi del ciclo di vita del prodotto si trasformano:

Concept: si passa dal concetto di mass production a quello di mass customization allo scopo di aumentare il valore percepito del prodotto e renderlo unico (tailor-made)
Progettazione: la collaborazione tramite strumenti cloud consente l’integrazione delle competenze dei progettisti, in grado di lavorare al progetto dovunque e in qualsiasi momento.
Produzione: la flessibilità dei processi produttivi (lean manufacturing) consente di venire incontro alla variabilità della domanda.
Vendita: si passa da un concetto di vendita asettica a un concetto di vendita come esperienza che abbraccia l’intero product lifecycle. Tramite i social, ad esempio, il cliente può comunicare con l’azienda venditrice consentendo al produttore di capire in anticipo le sue intenzioni di acquisto.
Utilizzo e dismissione del bene: un bene connesso permette di avere dei feedback a consuntivo sulle sue performance reali. Accedendo a questi dati sull’utilizzo del bene, è possibile migliorare la progettazione (progettazione predittiva) e ricominciare l’intero ciclo in modo più efficace.

the future of making things

Nel nuovo ciclo di vita del prodotto 4.0, One Team sta cercando di proporsi come partner di riferimento sfruttando le proprie competenze integrate. Alle abilità dei team di tecnici e sviluppatori vengono affiancate le competenze di partner con expertise in ambiti specifici per offrire ai clienti soluzioni integrate che possano coprire l’intero product lifecycle.

Nell’interdisciplinar ecosystem di One Team sono quindi presenti imprese specializzate in vari settori e tecnologie:

TraceParts, una delle aziende leader mondiale nel settore dei contenuti digitali 3D per la progettazione. Grazie a TraceParts i progettisti meccanici possono scaricare vari oggetti da inserire all’interno dei propri lavori.
Alleantia, azienda che si impegna a colmare i gap di comunicazione tra macchine, sensori e applicazioni informatiche fornendo software e sistemi integrati pronti all’uso. L’obiettivo di Alleantia è quello di realizzare in poco tempo (Plug&Play) l’Industrial Internet of Things (IIoT), con qualsiasi tipo di dispositivo, sistema di automazione e macchinario, e di mettere in azione velocemente e a costi accessibili la potenza di Industria 4.0.
Wintek, azienda specializzata nella manutenzione predittiva, che offre sistemi di monitoraggio dei macchinari basati sull’osservazione delle condizioni operative di funzionamento.
Xonne, azienda che sviluppa soluzioni integrate nel design per realizzare prodotti mobile tecnologici ed innovativi. In particolare, Xonne sfrutta la tecnologia della realtà aumentata per realizzare soluzioni mobili innovative ed emozionali creando, ad esempio, cataloghi interattivi e live brochure.
Sme.Up, gruppo specializzato in varie soluzioni fra cui quelle che riguardano i software gestionali ERP. La flessibilità di questi software e la possibile integrazione con altre soluzioni gestionali forniscono supporto alle imprese e migliorano la gestione dei processi di crescita e organizzativi aziendali.
Porta Solutions, azienda che propone ai propri clienti soluzioni finalizzate a modificare i processi produttivi in modo da renderli più flessibili. Il prodotto principale è il Multicenter, ovvero una macchina che punta sulla flessibilità produttiva più che sulla velocità di esecuzione grazie ai ridotti tempi di switching tra un lotto e l’altro. Questa macchina è in grado di programmare, coordinare e comunicare simultaneamente sia con l’operatore che con una rete di macchine sorelle intelligenti.

In un caso esemplificativo del product lifecycle, monitorando i download dal portale di TraceParts, è possibile adeguare agilmente la produzione indirizzandola verso i prodotti maggiormente scaricati grazie alla flessibilità dei macchinari di Porta Solutions, resi interconnessi e comunicanti dalle soluzioni di Alleantia. Al ciclo di vita del prodotto possono collaborare anche i software gestionali ERP di Sme.Up e le soluzioni innovative di Xonne.
Grazie al suo ecosistema di partner, quindi, One Team riesce a coprire tutte le fasi del product lifecycle e fornire soluzioni su misura per ogni cliente.

Interdisciplinar ecosystem