BIM – Building Information Modeling: la rivoluzione digitale per la progettazione

Il mondo delle costruzioni sta vivendo un periodo di grandi cambiamenti e sviluppo tecnologico favoriti dall’introduzione del metodo BIM (Building Information Modeling) nella progettazione.

Cos’è il BIM (Building Information Modeling)?

Il Parlamento europeo ha approvato la European Union Public Procurement Directive (EUPPD), la direttiva sugli appalti pubblici che dal 2016 introduce il metodo BIM per la progettazione di edifici e infrastrutture, verso la riduzione di tempi e costi in tutte le fasi dello sviluppo del progetto, compresa la sua futura manutenzione.

Il Building Information Modeling richiede un modello tridimensionale in cui gli oggetti sono parametrici e “intelligenti”. I progettisti possono inserire e ricavare informazioni sulle diverse parti dell’opera. Più discipline possono essere gestite in modo integrato così da risolvere subito eventuali conflitti. La novità più importante degli ultimi mesi è che la normativa italiana si sta preparando a recepire le direttive UE che impongono l’utilizzo del metodo BIM come requisito fondamentale per partecipare alle gare d’appalto internazionali.

let-it-bim

Riduzione dei costi del ciclo di vita

Il governo del Regno Unito ha richiesto l’utilizzo del Building Information Modeling per tutti i progetti di costruzione dal 2016 in poi poiché ha previsto una riduzione del 20-30% del costo del ciclo di vita del patrimonio immobiliare pubblico grazie all’utilizzo del BIM.

Minimizzazione degli errori di progettazione

Negli Stati Uniti, il 57% dei progettisti che utilizzano il BIM affermano che tale metodologia di progettazione riduce direttamente il numero di errori e omissioni durante la fase di progettazione del progetto.

Miglioramento della comunicazione delle informazioni di progetto

Il 69% delle organizzazioni europee che utilizzano il BIM dichiara che esso migliora la comprensione collettiva dell’intento progettuale, mentre il 75% dichiara che esso migliora la comunicazione e la comprensione tra tutti gli attori coinvolti nel progetto, in primo luogo permettendo una maggiore capacità di visualizzare e condividere le informazioni in 3D.

Ottimizzazione della gestione dei progetti

Un rapporto estero che ha documentato le pratiche di costruzione per diversi anni ha rilevato che nel 2009 la durata media dei progetti BIM è stata del 27% più breve rispetto ai progetti tradizionali. Un sondaggio stima anche che la capacità del BIM, in termini di condivisione dei dati, da sola è sufficiente per ridurre la durata di un singolo progetto fino al 7%.

Riduzione del lavoro non preventivato

Nel 2010, un’analisi australiana ha rilevato che la capacità del BIM di individuare ed evitare i conflitti prima della costruzione è in grado di ridurre le modifiche costruttive non programmate del 40%, risparmiando fino al 10% di tutto il valore di un progetto di costruzione rispetto a un progetto “non-BIM”. Molte società di costruzione negli Stati Uniti hanno raggiunto risultati simili; il 65% degli appaltatori hanno dichiarato che la metodologia BIM riduce effettivamente il numero di revisioni necessarie, gli extra-costi e i ritardi durante la fase costruttiva.

Incremento del ROI

Quasi due terzi delle aziende negli Stati Uniti (62%) e tre quarti delle aziende in Europa (74%) che utilizzano il metodo BIM per acquistare e gestire gli immobili rilevano un maggiore ritorno sul loro investimento (ROI).

Supporto per la progettazione sostenibile

Garantire la sostenibilità della progettazione e della gestione del ciclo di vita di un edificio richiede la creazione, l’integrazione e la gestione di un gran numero di informazioni aggiuntive. In quest’ottica risulta quindi necessario utilizzare soluzioni informatico-tecnologiche efficienti, quali il BIM, per rispondere alle maggiori esigenze informative.

Qual è l’offerta One Team per il BIM?

One Team propone una metodologia unica per l’introduzione e l’adozione del metodo BIM in azienda che è stata sviluppata e consolidata nel corso degli anni.

Dall’ attività di Business Process Management, volta a comprendere i processi aziendali in uso e a ri-definire i workflow interni, ottimizzandoli per l’adozione del paradigma BIM, alla vendita di soluzioni software dedicate e personalizzate e soluzioni hardware altamente tecnologiche, alla formazione e all’affiancamento su progetti pilota, One Team è il partner tecnologico ideale per le società di costruzioni, studi di progettazione e ingegneria e tutti gli operatori nel mondo dell’edilizia che vogliono introdurre il metodo BIM nella loro realtà.

One Team e il BIM

One Team svolge un ruolo fondamentale nell’introduzione e nella diffusione dei processi BIM in Italia, perchè:

  • Attualmente, l’Ing. Riccardo Perego, CEO dell’azienda, è direttamente coinvolto nella preparazione della prima legislazione italiana per il BIM (UNI 11337)
  • è membro di buildingSMART Italia, “l’autorità che guida la trasformazione del mondo delle costruzioni attraverso la creazione e l’adozione di standard aperti e internazionali”.
  • ha partecipato in qualità di partner tecnologico ad INNOVance, il progetto italiano di Ricerca e Sviluppo finalizzato alla creazione del primo database contenente tutte le informazioni tecniche, scientifiche ed economiche relative ai processi e ai componenti per l’edilizia.

CASE HISTORY

EVENTI

Contattaci ora

Nome e Cognome (richiesto)
Email (richiesto)
Telefono (richiesto)
Oggetto
Il tuo messaggio (richiesto)
Acconsento al trattamento dei miei dati secondo la normativa sulla privacy d.lgs. 196/2003. Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003, si potranno esercitare i relativi diritti, fra cui consultare, modificare, cancellare i dati o opporsi al loro trattamento per fini di invio di materiale informativo e pubblicitario rivolgendosi all'ufficio Clienti di One Team Srl, titolare trattamento dei dati. marketing@oneteam.it (richiesto)
SI